21 Aprile 1926

Sono trascorsi ben novantadue anni dal mercoledì 21 aprile 1926 quando a Torino si esibì, unica volta nella sua carriera, la ‘divina’ Suzanne Lenglen. Il Tennis Club Juventus di Corso Marsiglia 22, in quel periodo il circolo più prestigioso della città (struttura oggigiorno non più in vita), ebbe l’onore di ospitare la campionessa francese che arrivò accompagnata dal suo partner di doppio, il ‘moschettiere’ Brugnon.

La ‘Stampa’ di Torino dette molto risalto a tale avvenimento tanto che nei giorni successivi nelle sale cinematografiche della città venne anche proiettato un filmato delle partite.

Alla esibizione presenziò un folto pubblico con tante autorità cittadine tra le quali anche il Principe Ereditario Umberto di Savoia, grande appassionato di tennis.

Nette le affermazioni della coppia francese Lenglen-Brugnon che regolarono rispettivamente Paola Bologna-Gaslini (6-0 6-0), Gaslini-Bonacossa (6-0 6-4) e i fratelli Mario ed Emanuele Sertorio (6-0).

L’ultima partita del programma torinese vide la coppia Brugnon-Gaslini piegare con il punteggio di 6-0 Valerio Bona e Pier Giovanni Pietra, tennista quest’ultimo che verso la fine degli anni trenta lancerà sul mercato italiano le mitiche racchette ‘Maxima’.

A ricordo di questo evento l’Associazione Collezionisti Tennis, in collaborazione con lo Studio artistico Attini di Torino, ha ideato appositamente un gradevole set cartaceo comprendente cartolina e locandina (con folder)entrambi qui rappresentati. Particolarmente interessante il mini poster che propone simpatiche caricature della tennista francese accompagnate da alcune inedite immagini di quella giornata tennistica.