Il nuovo quaderno dell'Associazione Collezionisti Tennis

Sail, una storia fugace: è il titolo del quaderno dell’Associazione Collezionisti Tennis per l’anno 2017 scritto dal sottoscritto.

Le vicende della Sail (Società Anonima Industria Lanzese) di Lanzo d’Intelvi vengono descritte con dovizia di particolari a partire dal 1925, anno della sua fondazione, sino alla chiusura della fabbrica avvenuta nel corso del 1940.

Viene poi documentato il lodevole tentativo di un artigiano locale, già caporeparto alla Sail, di riproporre sul finire degli anni quaranta la produzione di telai con lo stesso glorioso marchio. Quasi tutte le racchette fabbricate dalla Sail sono presentate nel libretto con immagini fotografiche e pubblicitarie che ritraggono i particolari più interessanti di questi telai.

Tra i tanti segnalo le racchette del 1927, San Marco e Caesar, dotate dell’innovativo brevetto ‘Armata’, un rinforzo d’alluminio all’interno della struttura che le rendeva più resistenti e indeformabili.

L’ultimo capitolo ‘Fasci di legno’, è opera del bresciano Giampietro Marchetti che parla della sua collezione di racchette italiane anteguerra e delle emozioni che questi telai sanno trasmettere.

Il quaderno è inoltre impreziosito dalla bella immagine della copertina, la Sail San Marco con il leone alato, opera della celebre artista Gio di Sulmona.

La distribuzione del quaderno avrà inizio nel prossimo mese di dicembre, un omaggio a tutti i soci dell’ACT in regola con l’iscrizione per l’anno 2017 il cui costo resta invariato in euro 25,00.

Franco Alciati

MODALITA’ D’ISCRIZIONE ALL’ASSOCIAZIONE COLLEZIONISTI TENNIS PER L’ANNO 2017

Il pagamento dell’importo di euro 25,00 può essere effettuato in uno dei seguenti modi:

  • Bonifico Bancario a favore di ASSOCIAZIONE COLLEZIONISTI TENNIS - IBAN: IT59 K033 5967 6845 1070 0210 462
  • oppure tramite PAY PAL a favore di alciatifranco@libero.it

Notizie in merito alla modalità d’iscrizione sul sito www.asscotennis.it o contattando direttamente gli indirizzi mail ass.co.tennis@tiscali.it oppure alciatifranco@libero.it