Le bamboline in celluloide giapponesi

Tra le svariate memorabilia collezionabili sul tennis ritengo meritevoli di citazione le vecchie ed ormai introvabili bamboline tenniste in celluloide di produzione giapponese.

Agli inizi del novecento mentre in Europa (Francia e Germania in particolare) nascevano le prime ‘classiche’ bambole in celluloide, nel Paese del Sol Levante venivano lanciate dai fabbricanti in celluloide particolari e piccole serie di figurine: bamboline, animali ed anche personaggi e scene di vita quotidiana.

Il clou di questa produzione si verificò agli inizi degli anni trenta ed è proprio in questo periodo che nascono le prime bamboline tenniste.

Interamente in celluloide venivano dipinte a mano, caratteristica questa che rendeva di fatto queste bamboline dei pezzi unici.

Sul tennis ne sono state prodotte diverse versioni ed in questa sede Vi presento tre modelli tra i più interessanti della mia collezione.

Il primo, senza dubbio il più raro risalente verso il 1930 della ditta nipponica S.K. , è rappresentato da una mini scatola in cartone che presenta sul coperchio una bella immagine sul gioco del tennis. Al suo interno contiene: due tennisti, due tenniste, la rete ed il campo da gioco. I personaggi, alti otto cm., hanno le braccia movibili e sono finemente dipinti a mano. Difficile dare una esatta valutazione ma stante la rarità del pezzo ed il buon grado di conservazione, il suo valore è stimabile sui 150 euro.

Ecco poi la tennista dipinta ‘orange’, movibile ed alta 17 cm., nell’intento di eseguire un servizio … vincente. Prodotta dalla Loveloid Dolls C.K. presenta lineamenti gradevoli ed un abito già un po’ …. accorciato che fa presumere che la sua fabbricazione sia orientativamente da attribuirsi agli inizi degli anni quaranta. Valore stimabile sui 50 – 70 euro.

Infine una tennista di charme. Alta ventitré cm., con il braccio movibile ed un vestito ben rifinito di alta fattura tipico delle giocatrici dei primi anni trenta.

Valore orientativo 80 – 100 euro.

Con l’approssimarsi della seconda guerra mondiale tutta la produzione di celluloide venne assorbita in Giappone dall’industria bellica e così la fabbricazione delle belle bamboline tenniste cessò bruscamente.

Oggigiorno con un po’ di fortuna si può tuttavia ancora entrare in possesso di questi preziosi articoli. Di tanto in tanto si possono trovare sui mercatini dell’usato ma è in particolare sulle aste Ebay negli U.S.A. che ci si imbatte con una certa frequenza in queste bamboline in celluloide made in Japan.

Franco Alciati

Gioco - ditta S.K. Scatola gioco ditta S.K. Ditta Loveloid Dolls C.K. <br>