Campionati Svizzeri: Trionfo di Currlin e Tsygourova

Nella regione dell’Oberland di Zurigo si sono tenuti, dal 6 al 12 luglio, i campionati svizzeri estivi juniori.

E se anche in Ticino l’estate ancora si fa attendere, a Zurigo la pioggia è stata protagonista di questa manifestazione. Gli organizzatori infatti hanno dovuto annullare tutti i tabelloni di doppio, che non avrebbero fatto altro che dilatare la durata del torneo, per lasciare spazio ai singolari. Tuttavia questo non è bastato per far concludere le partite all’esterno, si è quindi dovuto ricorrere all’utilizzo delle infrastrutture chiuse per terminare per tempo.

Al via erano 14 gli atleti in rappresentanza del Ticino, che hanno regalato due medaglie alla nostra Regione.

Ma cominciamo dalla novità introdotta quest’anno che riguarda la categoria dei più piccoli, gli U10. Swiss Tennis ha adottato una competizione polisportiva per questa categoria, prendendo 24 bimbe e altrettanti bimbi e formando quattro maxi gruppi distinti per colore, all’interno dei quali c’erano tre team composti da 4 giocatori l’uno, due femmine e due maschi, guidati ognuno da un allenatore. I team si incontravano dapprima all’interno del proprio colore, i primi classificati poi accedevano alle semifinali. Le prove erano composte da due singolari e un doppio che a turno ognuno doveva affrontare, e un percorso polisportivo. A questo evento hanno partecipato tre signorine ticinesi: Emma Penné (R5), Norah Lenz (R6) e Liriza Selishta (R7).

Under 12

Nel tabellone femminile di questa categoria si è qualificata Jennifer Brilli (R5) che al primo turno è stata sconfitta con il punteggio di 6/2 6/1 da Andrea Hinterberger (R4).

Per quanto riguarda il tabellone maschile invece, due giocatori ticinesi si sono qualificati. Christian Kühne (R4) è stato eliminato al primo turno da Filip Pavlovic per 6/4 6/1. Mentre Riccardo Airoldi (R4) ha superato il primo turno battendo Nathan Boguet (R4) per 4/6 6/4 6/2 ed è stato poi eliminati dalla testa di serie numero 6 del tabellone Yanis Moundir (R2) per 6/1 6/1.

Under 14

Unico rappresentate del Ticino nella categoria maschile, giunto in tabellone passando attraverso le qualificazioni, Giulio Sassi (R3), che si è arreso al primo turno contro Gian Grünig (R2) con il punteggio di 6/2 6/2.

Tra le signorine invece ottima prova di Katerina Tsygourova, testa di serie numero due, che si è aggiudicata la medaglia d’argento battendo dapprima la qualificata Patricia Gribi (R3) per 6/1 6/0, poi Lara Baltensperger (R1) per 5/7 6/2 6/1, in semifinale Anabel Marazzotta (R1) per 6/1 6/4 prima di cedere in finale contro la numero uno Simona Waltert (N4 46) per 6/3 6/1.

“Posso dire che è andata più o meno bene, è un peccato perché non ho giocato il mio miglior tennis. Ma non posso di certo lamentarmi se, pur avendo giocato maluccio, mi ritrovo con una medaglia d’argento al collo. Potevo già perdere nei quarti di finale, ero molto nervosa. Ma tutto sommato, è andata bene così.” Queste le parole di Katerina.

Under 16

Due le ragazze che hanno difeso i nostri colori oltre Gottardo. Kim Fontana (R1), giunta in tabellone passando attraverso le qualificazioni, che al primo turno ha superato Dominique Meyer (N4 62) con il punteggio di 6/1 1/6 6/4. Si è poi dovuta arrendere alla testa di serie numero due del torneo e futura vincitrice, Tamara Arnold (N3 29) per 6/2 6/2. L’altra ticinese in lizza era Susan Bandecchi (N3 38), testa di serie numero 4 del tabellone che ha usufruito di un bye al primo turno, ha sconfitto 6/2 6/4 la qualificata Gioia Nessi (R1) e ha poi perso nei quarti contro la numero sei, Rebeka Masárová (N3 42) per 6/0 3/6 7/5.

Nel tabellone maschile, Nicolas Parizzia (R2) ha usufruito di un Lucky Loser per entrare nel tabellone e ha sconfitto al primo turno il qualificato Florian Clement (R3) per 6/1 6/1. È stato poi fermato dal numero uno, Luka Panic (N4 122) 3/6 6/3 6/0.

Un altro ticinese che si è ben difeso è Rémy Bertola (R1), proveniente dalle qualificazioni, che ha superato il primo turno 6/2 6/4 a spese di Maxime De Montfalcon (R1) e ha eliminato al secondo turno il numero otto del tabellone, Charles-Antoine Coens (R1) per 6/4 6/3. Nei quarti di finale Rémy è stato eliminato dal futuro vincitore e vero protagonista di questo tabellone, Gabriel Currlin (N4 142), per 6/2 6/3. Partito come numero due Gabriel ha usufruito di un bye, poi ha eliminato Levin Müller (R1) per 6/3 6/7 6/3, come detto sopra Rémy nei quarti, in semifinale ha sconfitto il numero tre Bastien Kolly (R1) per 7/5 6/4 e nell’atto conclusivo, dopo aver salvato ben 4 match point, il numero uno Luka Panic per 5/7 6/3 7/6 in una vera e propria maratona tennistica, e a questo proposito ecco le parole del neo campione svizzero: “sapevo che lui poteva giocare bene, ma per un momento proprio non sono riuscito a trovare nessuna soluzione concreta per batterlo. L’unica che sono riuscito ad adottare è stata quella di prendere un punto alla volta e lottare fino alla fine! Non ho mai pensato che dovevo o potevo vincere, quando mi capitava di passare il turno cercavo solo di concentrarmi su quello che dovevo fare per vincere quello successivo. A fine settimana parto per i campionati europei individuali e la settimana dopo ci saranno gli europei a squadre in Spagna.”

Under 18

Per quanto concerne la categoria maggiore maschile, nessun ticinese ha preso parte alla competizione. Mentre nel tabellone femminile era presente Lorena Clemente (R2) che ha usufruito di un lucky loser ma è stata sconfitta al primo turno dalla qualificata Naïma Karamoko (N4 75) per 7/5 6/7 6/2.

A tutti i nostri migliori complimenti per i risultati ottenuti!